twitterfacebookpinterestflickr

SCI ALPINO E TELEMARK

SCI ALPINO E TELEMARK

Corso di aggiornamento maestri di sci. In sintesi il concetto fondamentale che ho portato a casa è questo. I movimenti dello sciatore in una sciata a qualsiasi livello si possono riferire a tre grandi categorie. I movimento antero-posteri, i movimenti di inclinazione laterale ed i movimenti di rotazione.

Sarà la stessa cosa anche nel telemark? I movimenti di innalzamento e abbassamento del baricentro sono intenzionali o no nella sciata a telemark? La mia esperienza si potrebbe racchiudere in queste sensazioni. Quando scio a telemark a basse velocità ricerco l’eleganza anche attraverso un innalzamento volontario del mio baricentro, per andare alla ricerca della distribuzione corretta del peso ad inizio curva… con l’aumentare della velocità l’aspetto che prediligo a livello di efficacia di sciata e di sensazioni e l’inclinazione all’interno della curva con il bacino, un movimento che deve essere ben anticipato per entrare in curva velocemente ed andare alla ricerca della deformazione degli sci.  Questo è un aspetto personale legato molto alle sensazioni e a come mi piace sentire il movimento in curva in relazione alla velocità al raggio di curva e alla pendenza. Per ora non so rispondere però sarebbe bello pensare ai tre pilastri della sciata a telemark.. quest’inverno mi ci dedico e poi vi faccio sapere….

 

 

Written by Francesca Tomaselli